OD BLOG

Home Blog >Chi ha paura dell’invasore?

27 Ottobre 2021

Chi ha paura dell’invasore?

Il mercato odontoiatrico nazionale continua a espandersi e gli investitori non tardano a bussare alle nostre porte.


Da qualche mese è diventata ufficiale la notizia dell’arrivo sul nostro mercato dell’ennesimo leader europeo di studi dentistici e polifunzionali organizzati.


La notizia è più che attendibile tanto che alcuni imprenditori del dentale più strutturati hanno iniziato, addirittura, a intessere rapporti – diciamo così – diplomatici con questo nuovo, ingombrante e un po’ scomodo competitor.


La domanda che mi pongo – e che ti pongo – oggi è: questo vento di colonizzazione è foriero di buone o cattive nuove?


Facciamo insieme due considerazioni.


Inizio io. Il mercato non sta cambiato, il mercato – in realtà – non è mai cambiato: i pazienti vogliono sempre il medesimo prodotto/servizio ovvero cure affidabili, svolte in un ambiente sicuro e coordinate in maniera tale da rendere l’iter sanitario quanto più snello.


Semplice, non semplicistico.


Perché finora sono rarissimi i casi di gestione accorta del proprio parco clientelare, dove la customer care è motivo di profonde riflessioni e causa di protocolli operativi importanti.


Sono sempre stato convinto (e negli anni ho continuato a dimostrarlo con i miei clienti) che definire e attuare un modello di business così strutturato sia l’unica strada che conduca al successo in questo campo, con buona pace dei fondi miliardari che investono in medici come se fosse un titolo al portatore.


Quindi, per rispondere alla domanda iniziale, direi che proprio nessuno di noi veri professionisti del dentale debba temere i capitali illimitati in arrivo nel nostro mercato perché sono solo un mezzo per percorrere più velocemente una strada tracciata da tempo (e che rimane sempre uguale – e sempre quasi inesplorata – negli anni).


Il fatto vero sta nell’imboccare il sentiero giusto e, a volte, a correre troppo si rischia di prendere una scorciatoia che conduce proprio da nessuna parte e la storia di recenti e fragorosi fallimenti multimiliardari mi è testimone in questo.


Ora, come sempre, passo a te la palla e ti chiedo: cosa ne pensi di questo articolo? Unisciti alla discussione.


Puoi scrivermi qui sotto, oppure chiamarmi per arrabbiarti con me, oppure incontrarmi per scoprire come posso renderti un medico ancora migliore. Io sono pronto a tutto.

© Odontoiatria Dinamica