OD BLOG

Home Blog >Parliamo ancora dei "centimetri" del tuo business

17 Novembre 2021

Parliamo ancora dei "centimetri" del tuo business

Voglio continuare sul tema dei consigli pratici e semplici da attuare per farti guadagnare centimetri nel tuo business odontoiatrico.


Mi piacciono i centimetri, perché sono raggiungibili, sono accumulabili e sono facilmente individuabili; come una sorta di “Davide contro Golia” questi dettagli possono davvero offrire un vantaggio competitivo al tuo business odontoiatrico, a differenza dei super corsi ultra specializzanti in materie che non ti riguardano svolantinati digitalmente dall’ennesimo mOI di turno.


Quindi oggi voglio nuovamente tornare a farti riflettere sui centimetri e voglio farlo partendo da una domanda: “Secondo te Amazon ha mai perso un pacco? Amazon ha mai consegnato un pacco rotto?”.


Bene, devi sapere che il negozio più efficace del pianeta non fornisce il dato numerico (informazioni industriali sensibili – dicono) però un’indagine di Altroconsumo ha confermato che, su oltre 3.000 connazionali intervistati, Il 12% ha ricevuto il pacco danneggiato e nel 10% dei casi il danno era importante. E parliamo solo di pacchi danneggiati…


Ora, per la legge dei grandi numeri, anche il colosso dell’e-commerce non è esente da pecche in termini di consegne.


Eppure, quando ti accingi a fare acquisti sul portale Amazzonico lo fai con cuore allegro, senza perplessità e senza timori. Perché?


Il perché ce lo svela la mission di Amazon: “diventare l’azienda più incentrata sul cliente di tutto il mondo”. Semplice. Non importa se un pacco si perde o viene consegnato rotto, l’importante è come si gestisce il problema in termini di risposta e interazione col cliente.


Non importa quale sia il problema, Amazon risolve. Sempre. Tutto.


Ora veniamo al tuo studio odontoiatrico: puoi affermare lo stesso concetto? E, attento, non parlo di un impianto non osteointegrato o di una definitiva decementata. Parlo di centimetri: uno storno in fattura avvenuto troppo in ritardo, una diagnosi mal comunicata, una risposta che non è arrivata al paziente quando lui l’attendeva.


Questi sono i dettagli che fanno la differenza. Un’immagine confusa o disorganizzata sui propri canali social o una vecchia rivista buttata in sala d’aspetto. Questo è il mancato focus sul cliente.
Ed è proprio questo l’aspetto che sempre meno viene considerato nel business odontoiatrico a favore di mirabolanti promesse di lead generation tramite Intelligenza Artificiale o corsi di 4 ore per Top Manager che nemmeno ad Harvard…


Ed è proprio questo il primo centimetro che devi percorrere per intraprendere la strada per il successo.


Ora, come sempre, passo a te la palla e ti chiedo: cosa ne pensi di questo articolo? Unisciti alla discussione.


Puoi scrivermi qui sotto, oppure chiamarmi per arrabbiarti con me, oppure incontrarmi per scoprire come posso renderti un medico ancora migliore. Io sono pronto a tutto.

© Odontoiatria Dinamica